Intravisto il primo extropianeta, ossia il primo pianeta mai scoperto fuori dalla nostra galassia. Lo ha individuato il gruppo di ricerca guidato da Rosanne Di Stefano, del Centro Harvard-Smithsonian, che sulla rivista Nature Astronomy ha descritto la nuova tecnica, basata sui raggi X, che ha permesso di individuarlo. Grazie a questo nuovo strumento di ricerca si allarga incredibilmente l’area in cui andare a caccia di nuovi mondi. Il nuovo pianeta si chiama M51-1, ha le dimensioni di Saturno e si trova a 28 milioni di anni luce dalla Terra, nella galassia Messier 51. Il 6 ottobre 1995 veniva annunciata da Michel Mayor e Didier Queloz, premi Nobel nel 2019, la scoperta del primo esopianeta, ossia il primo dei 5.000 pianeti esterni al nostro Sistema Solare scoperti da allora; dopo 26 anni arriva l’osservazione del primo extropianeta, il primo pianeta fuori dalla nostra galassia. "Di certo è una scoperta interessante ma certamente non può essere paragonata alla prima", ha commentato Isabella Pagano, direttrice dell’osservatorio di Catania dell’Istituto Nazionale di Astrofisica (Inaf).