16 feb 2022

L’Ucraina resta cauta "Troppe giravolte"

L’avvio del ritiro di Mosca non convince i cittadini. Il ruolo dei connazionali in Italia

1 All’erta

Con l’avvio del ritiro delle truppe russe dal confine orientale, gli ucraini sembrano tirare un sospiro di sollievo,

ma continuano a mostrarsi prudenti, se non proprio diffidenti, abituati da settimane alle giravolte dei discorsi dei leader mondiali.

2 Giorno unità nazionale

Nel Paese è la Giornata dell’unità nazionale come è stato deciso dal presidente Volodymyr Zelensky (foto)

in risposta alla Cia che ha previsto per oggi l’avvio

dell’attacco di Mosca. Sulle finestre delle case sventolano

le bandiere blu e gialle.

3 Aiuti dall’Italia

Gli ucraini, che vivono in Italia, ascoltano le notizie,

si confrontano sulle chat

e spediscono a casa, soprattutto negli ultimi giorni, medicinali e generi di prima necessità. "Ma senza isteria, perché in guerra ci siamo

da otto anni", precisano.

© Riproduzione riservata

Iscriviti alla newsletter.

Il modo più facile per rimanere sempre aggiornati

Hai già un account?