Lucia Azzolina (Ansa)
Lucia Azzolina (Ansa)
Lucia Azzolina, 38 anni, ex ministro dell’Istruzione, insorge contro la nomina di Pasquale Vespa a collaboratore del sottosegretario leghista all’Istruzione Rossano Sasso. "Apprendo che il sottosegretario Rossano Sasso ha un nuovo collaboratore al ministero dell’Istruzione – ha tuonato in un post Azzolina –. Si chiama...

Lucia Azzolina, 38 anni, ex ministro dell’Istruzione, insorge contro la nomina di Pasquale Vespa a collaboratore del sottosegretario leghista all’Istruzione Rossano Sasso. "Apprendo che il sottosegretario Rossano Sasso ha un nuovo collaboratore al ministero dell’Istruzione – ha tuonato in un post Azzolina –. Si chiama Pasquale Vespa: è un docente imputato in un procedimento penale per diffamazione reiterata a mezzo stampa e minacce gravi. Pasquale Vespa ha trascorso gli ultimi due anni della sua vita ad insultarmi pubblicamente, fomentare aggressioni verbali e allusioni sessuali. Minacciarmi di morte. Un cyberbullo, a tutti gli effetti".

L’ex ministro dell’Istruzione è andata poi oltre, aggiungendo: "La scelta del sottosegretario Sasso non mi sorprende, purtroppo. Ma mi chiedo se il ministro Bianchi sia a conoscenza del fatto che Vespa venga assunto nel suo Gabinetto. E cosa ne pensi". Quanto a Vespa, Azzolina spiega: "Ha provato a nascondere i contenuti rimuovendoli dalle proprie pagine, questo non gli ha impedito di essere imputato in un processo che inizierà a breve. Ma non è una questione di legalità. O, almeno, non solo. È una questione di opportunità e di civiltà".

Netta la replica del sottosegretario Sasso: "Il professor Pasquale Vespa, sindacalista e leader nazionale del movimento dei docenti precari, ha sempre rappresentato una spina nel fianco per l’onorevole Azzolina e per le politiche ostili nei confronti del mondo del precariato. Un simbolo dei diritti dei lavoratori più deboli, che ha condotto battaglie evidentemente dure e scomode, che adesso si vorrebbe fare passare come uno stalker e come un molestatore".