14 mag 2022

Londra sanziona la cerchia dello zar Colpite la fidanzata e l’ex moglie

Divieto di viaggi sull’isola e blocco degli asset finanziari: in mille nella lista nera

Il governo di Boris Johnson allarga le sanzioni anti Mosca – in risposta all’invasione russa dell’Ucraina – all’ex moglie di Vladimir Putin, Liudmila Oceretnaia, alla ginnasta Alina Kabaeva (attuale fidanzata dello zar), a una nonna di quest’ultima, ad alcuni oligarchi, a cugini e parenti del presidente.

Lo riferisce il Foreign Office indicando che i nuovi sanzionati portano la lista nera britannica a oltre 1.000 individui e oltre 100 entità. Secondo la ministra Liz Truss, le misure odierne mirano a colpire "lo sfarzoso stile di vita" attribuito alla famiglia di Putin. La nuova infornata di sanzioni britanniche include, secondo prassi, il congelamento di asset eventualmente riconducibili alle persone coinvolte nel Regno Unito e il divieto di viaggiare sull’isola. La stretta porta a oltre 117 miliardi di sterline il valore stimato dei patrimoni di oligarchi, aziende e figure pubbliche russi presi di mira dall’inizio della guerra. In Russia, invece, Putin vorrebbe ’sanzionare’ l’ex compagno della sua attuale fidanzata. Si tratta del 52enne Shalva Museliana, ex colonnello di polizia. Gli agenti gli danno la caccia, perché accusato di corruzione e di aver organizzato il furto di fondi statali.

© Riproduzione riservata

Iscriviti alla newsletter.

Il modo più facile per rimanere sempre aggiornati

Hai già un account?