28 gen 2022

Lo sciopero dei compagni di classe: "Ci picchia". Lasciato solo in aula

Jesi, protesta dei genitori contro un bimbo di 8 anni: "Denti rotti, pugni in testa, amuchina negli occhi: basta"

chiara cascio
Cronaca
Domenico Santoro (Lucignolo) e Andrea Balestri (Pinocchio) nel film di Comencini ’Le avventure di Pinocchio. ’ del 1972
Domenico Santoro (Lucignolo) e Andrea Balestri (Pinocchio) nel film di Comencini

Jesi (Ancona), 28 gennaio 2022 - C’è un bullo in classe, genitori indicono uno sciopero e non mandano a scuola i figli per due giorni. Accade in una scuola primaria di Jesi, in provincia di Ancona, dove i bambini di una classe hanno saltato le lezioni ieri e oggi per volere delle famiglie: "Non ci sentiamo sicuri nel mandare i figli a scuola e così li abbiamo tenuti a casa – spiega una mamma del gruppo dei genitori in protesta –. Sono due anni che i nostri piccoli subiscono botte, interruzioni di lezioni, parolacce e insulti da parte di un bambino di 8 anni. Abbiamo fatto una relazione al vice questore, sono state attivate anche figure professionali e assistenti sociali ma nulla. Le maestre le hanno provate di tutte". Sono 14 i bambini che da due giorni mancano dall’aula: in classe, solo il bullo. "La scorsa settimana questo ragazzino ha rotto il dente a un compagno – prosegue la mamma –, una bimba ha avuto pugni in testa, un’altra l’amuchina negli occhi. E poi c’è stato un naso gonfio per un pugno ad un’altra ancora. Ciò che chiediamo alla dirigente scolastica è che vengano presi provvedimenti disciplinari". In passato, alcuni bimbi avrebbero chiesto ai genitori di cambiare classe: "C’è chi si è visto costretto a trasferire il figlio in un’altra scuola, non potendone più di subire angherie – sostiene la mamma –. Ora che alcuni alunni sono collegati in Dad, le famiglie possono vedere con i propri occhi cosa accade in classe: proprio l’altro giorno abbiamo visto questo bambino lanciare dei banchi". Un clima insostenibile che impedisce il normale svolgimento delle lezioni: "Oltre al terrore in cui vivono i nostri figli, dato anche i tempi tra l’altro non facili, non crediamo sia giusto che a rimetterci sia l’attività didattica. Noi andremo fino ...

© Riproduzione riservata

Stai leggendo un articolo Premium.

Sei già abbonato a Quotidiano Nazionale, Il Resto del Carlino, Il Giorno, La Nazione o Il Telegrafo?

Subito nel tuo abbonamento:

Tutti i contenuti Premium di Quotidiano Nazionale oltre a quelli de Il Giorno, il Resto del Carlino, La Nazione e Il TelegrafoNessuna pubblicità sugli articoli PremiumLa Newsletter settimanale del DirettoreAccesso riservato a eventi esclusivi
Scopri gli altri abbonamenti online e l'edizione digitale.Vai all'offerta

Iscriviti alla newsletter.

Il modo più facile per rimanere sempre aggiornati

Hai già un account?