NAPOLI Ulteriore stretta di De Luca nella Campania già super rossa. Stop agli spostamenti verso le seconde case situate in regione. Lo stabilisce l’ordinanza firmata ieri dal presidente Vincenzo De Luca. La misura entrerà in vigore giovedì 18 marzo fino a lunedì 5 aprile. Il provvedimento vieta "gli spostamenti dal comune...

NAPOLI

Ulteriore stretta di De Luca nella Campania già super rossa. Stop agli spostamenti verso le seconde case situate in regione. Lo stabilisce l’ordinanza firmata ieri dal presidente Vincenzo De Luca. La misura entrerà in vigore giovedì 18 marzo fino a lunedì 5 aprile.

Il provvedimento vieta "gli spostamenti dal comune di residenza, domicilio o dimora abituale sul territorio della Campania verso le seconde case in ambito regionale, salvo che per comprovati motivi di necessità o urgenza e comunque per il tempo strettamente indispensabile".

La curva dei contagi in Campania, risulta in salita. Così, a fronte di una diminuzione dei casi di positività registrati nelle ultime ventiquattro ore (1.823 rispetto ai 2450 dell’altro ieri), il rapporto tra positivi e tamponi effettuati si impenna al 14,40% (rispetto all’11% di ieri) sulla scorta di un numero più basso di test fatti (12652).

Oltre al divieto di spostamenti verso le seconde case, il governatore De Luca ha prorogato la chiusura delle scuole fino al 3 aprile. Nell’ordinanza firmata ieri da De Luca si legge a decorrere da oggi "è vietato lo svolgimento in presenza delle attività didattiche e formative e relative prove di verifica e di esame, anche inerenti ai corsi di lingua, teatro e simili. Le attività di formazione professionale si svolgono in presenza soltanto ove detta modalità sia indispensabile e in ogni caso nei limiti previsti dall’articolo 25 comma 7 del Dpcm 2 marzo 2021".

L’ordinanza vieta inoltre "lo svolgimento in presenza delle attività teoriche e pratiche delle autoscuole e scuole nautiche, per il conseguimento di qualsiasi tipo di patente".

red. int.