Il principe William, secondo nella linea di successione alla Corona britannica, vede suo zio, il principe Andrea, come una "minaccia" per la reputazione della famiglia reale e ritiene che non debba mai più tornare alla vita pubblica: lo scrive il Sunday Times, citando una fonte anonima vicina al duca di York. Anche il principe Carlo, suo fratello Edward e sua sorella Anne concordano sul fatto che Andrea non debba tornare a rappresentare la Corona in pubblico. Una decisione presa sulla scia dello scandalo di pedofilia che lo vede chiamato in causa da Virginia Giuffre Roberts, una delle vittime del defunto miliardario Jeffrey Epstein. Giuffre, infatti, ha avviato un’azione legale a New York contro il principe.