Harry e Meghan (nella foto) smentiscono di non avere informato la regina Elisabetta dell’intenzione di chiamare la loro secondogenita Lilibet e attraverso i loro legali accusano la Bbc di avere diffuso una notizia "falsa e diffamatoria". Si arricchisce di un nuovo capitolo la querelle tra i duchi del Sussex e Buckingham Palace dopo la nascita, venerdì scorso della piccola Lilibet Diana, chiamata così in onore della sovrana (Lilibet è il diminutivo con il quale Elisabetta veniva chiamata dal principe Filippo) e della madre di Harry, la principessa del Galles.

L’emittente pubblica britannica, citando una fonte anonima di Buckingham Palace, aveva riferito che alla regina non era stato chiesto il permesso di potere usare il suo diminutivo e che questo ‘sgarbo’ aveva irritato Elisabetta. E se da un lato Buckingham Palace non ha smentito la notizia della Bbc, dall’altro un portavoce di Harry e Meghan ha ribadito al Telegraph che il principe aveva discusso la questione del nome con la sua famiglia e in particolare con la nonna, la regina Elisabetta.