21 dic 2021

Libero De Rienzo, il pusher rinviato a giudizio

Secondo l'accusa avrebbe venduto l'eroina all'attore, morto lo scorso luglio per overdose

Libero De Rienzo durante il photocall del film "Smetto quando voglio". Roma, 22 novembre 2017. ANSA/ MASSIMO PERCOSSI
L'attore Libero De Rienzo (Ansa)

Roma, 21 dicembre 2021 - È stato rinviato a giudizio dal gup di Roma Mustafa Minte Lamin, il cittadino gambiano di 32 anni che avrebbe ceduto l'eroina a Libero De Rienzo, l'attore trovato morto per overdose lo scorso luglio nel suo appartamento di Roma. 

A Minte il pm Francesco Minisci della Procura di Roma, che a settembre scorso aveva chiuso le indagini sulla morte dell'attore, contesta la detenzione e la cessione di droga e la "morte come conseguenza di altro reato". Quest'ultima accusa è contestata perchè i magistrati avrebbero trovato il "nesso causale" tra la morte di De Rienzo e la droga ceduta da Minte. L'uomo è anche accusato di aver ceduto droga ad altre cinque persone.

Il processo inizierà il prossimo 6 aprile davanti al giudice monocratico della Capitale.

 

© Riproduzione riservata

Iscriviti alla newsletter.

Il modo più facile per rimanere sempre aggiornati

Hai già un account?