L’aula di Palazzo Madama ha tributato un minuto di silenzio in omaggio di Alfredo Biondi, scomparso a Genova, all’età di 92 anni. Decano dei liberali italiani, garantista, è stato parlamentare dal 1968 al 1972 e poi dal 1979 al 2008, quindi ha ricoperto la carica di ministro per le Politiche comunitarie, poi dell’Ecologia e, nel primo governo Berlusconi (1994-95) quello di ministro della Giustizia. Nel luglio ‘94, fu criticato per il cosiddetto ‘decreto salvaladri’, ai tempi di Tangentopoli, poi ritirato.