23 gen 2022

L’Europa ora respira E toglie le mascherine

La protezione all’aperto via in molti Paesi Ue: resta l’obbligo al chiuso. Italia sempre più isolata

Italia In Italia fino al 31 gennaio, anche in zona bianca, è obbligatorio indossare le mascherine – anche semplicemente quelle chirurgiche – all’aperto, oltre che negli spazi al chiuso aperti al pubblico e nei luoghi di lavoro. Con il decreto del 23 dicembre 2021, è diventata obbligatoria la mascherina Ffp2 su tutti i mezzi di trasporto, per accedere a spettacoli che si svolgono al chiuso o all’aperto nelle sale teatrali, in quelle da concerto, nei cinema, nei locali di intrattenimento e per le competizioni sportive che si svolgono al chiuso. Francia La mascherina è attualmente obbligatoria sia al chiuso, sia all’aperto per tutte le persone sopra i 6 anni di età, ma dal 2 febbraio cadrà l’obbligo all’aperto tranne che in caso di assembramenti, code, in un mercati o sulle tribune di un impianto sportivo all’aperto. Non sarà più obbligatorio indossare la mascherina anche all’interno di quei luoghi che richiedono l’accesso tramite Green pass. Gran Bretagna Dal 27 gennaio niente più obbligo di mascherine in Gran Bretagna. "Nel Paese in generale – ha annunciato il premier Boris Johnson – continueremo a suggerire l’uso di mascherine in luoghi chiusi o affollati, in particolare dove si entra in contatto con persone che normalmente non si incontrano. Ma ci fideremo del giudizio del popolo britannico e non criminalizzeremo più chi sceglie di non indossarne una". Spagna Dal 24 dicembre l’uso della mascherina è obbligatorio per le persone di età superiore ai 6 anni in tutti gli spazi chiusi aperti al pubblico e all’aperto se non si può mantenere la distanza di sicurezza di 1.5 metri da estranei. ...

© Riproduzione riservata

Stai leggendo un articolo Premium.

Sei già abbonato a Quotidiano Nazionale, Il Resto del Carlino, Il Giorno, La Nazione o Il Telegrafo?

Subito nel tuo abbonamento:

Tutti i contenuti Premium di Quotidiano Nazionale oltre a quelli de Il Giorno, il Resto del Carlino, La Nazione e Il TelegrafoNessuna pubblicità sugli articoli PremiumLa Newsletter settimanale del DirettoreAccesso riservato a eventi esclusivi
Scopri gli altri abbonamenti online e l'edizione digitale.Vai all'offerta

Iscriviti alla newsletter.

Il modo più facile per rimanere sempre aggiornati

Hai già un account?