"È ampiamente evidente che l’applicazione di questo tipo di misure obsolete è dovuta alla nostalgia colonialista di un impero scomparso, che non accetta la sua nuova condizione". Così il ministro degli Esteri venezuelano, Jorge Arreaza, ha reagito alla decisione della Gran Bretagna di imporre sanzioni a tre responsabili delle forze di sicurezza di Caracas per violazione dei diritti umani. "Il pregiudizio ideologico con cui agisce la diplomazia britannica – aggiunge il ministro – è negativo e inaccettabile in civili relazioni internazionali". Le sanzioni, rese note giovedì da Londra, prevedono il divieto di viaggio e il congelamento dei beni in territorio britannico.