Le chiese sono aperte. I vescovi hanno lanciato l’appello a vivere

i riti in presenza. Recependo l’indicazione della Cei che esorta

"i fedeli alla partecipazione" alle celebrazioni "nel rispetto dei decreti governativi", limitando l’uso dei social media per trasmettere le liturgie "solo dove strettamente necessario o realmente utile". Da preferire la chiesa più vicina a casa, portando con sé l’autocertificazione. Ingressi contingentati e obbligo di mascherina e distanze. Veglia del sabato santo anticipata per il coprifuoco.