Classe 1948, originario

di Sesto ed Uniti, nel Cremonese, Sergio Cofferati ha diviso la sua vita fra attività sindacale e passione politica. Nel 1994 prese il posto di Bruno Trentin al vertice della Cgil, mantenendo

l’incarico fino al 2002. Due anni più tardi si candidò a sindaco di Bologna a capo di una coalizione progressista. Uscito vincitore dalle elezioni, resterà a Palazzo D’Accursio fino al 2009. In seguito l’esperienza da europarlamentare del Pd, partito che lascerà in contrasto con Matteo Renzi per poi cofondare

Sinistra Italiana nel 2015.