Quotidiano Nazionale logo
quotidiano nazionale
12 lug 2022

L’Aventino dei Cinque stelle Altolà di Forza Italia e Lega "Una verifica, così salta tutto"

Conte non vota il decreto Aiuti e minaccia di fare altrettanto con la fiducia al Senato. L’imbarazzo del Pd, rimasto da solo al governo col centrodestra. E addio campo largo

12 lug 2022
ettore maria colombo
Cronaca

di Ettore Maria Colombo Mentre a palazzo Montecitorio si vota (pigramente e sotto una cappa dovuta all’insopportabile afa romana) il dl Aiuti, si diffonde la voce che il premier è salito al Colle. La partita prosegue: il decreto finisce con 266 sì e 47 contrari, e i 5Stelle non lo votano, perché contiene norme "sgradite" al Movimento. Ma la presenza di Draghi da Mattarella fa esplodere il panico pure tra i parlamentari avvezzi. Giuseppe Conte, come se nulla fosse, dice che "la decisione di oggi (ieri, ndr) era già chiara ed era stata già anticipata. È una questione di coerenza e linearità, quindi nulla di nuovo". Non risponde, invece, arrivando alla sede M5s a Campo Marzio, su cosa farà il Movimento per il voto al Senato, come a voler giocare al gatto (lui…) col topo (Draghi). Un gioco, però, assai rischioso. Come ormai sanno anche i sassi, al Senato il voto di fiducia e il voto sul provvedimento (si terranno giovedì 14 perché il dl scade il 16 luglio) è un ‘one shot’: si votano insieme, con voto unico. Giochini non sarebbero permessi, ma sono giorni che il M5s accarezza l’ennesimo gioco di prestigio: dato che l’astensione equivale a voto contrario, il trucco sarebbe quello di uscire dall’Aula, all’atto del voto, il che peraltro abbassa pure il quorum. La situazione è, dunque, di pre-crisi, ma la crisi di governo, vera, può davvero andare in scena al Senato? Sì, sempre che non vi sia, prima, un nuovo incontro "chiarificatore" tra Draghi e Conte che, però, a ieri, non si sono fatti ancora neppure uno straccio di telefonata mentre Conte continua a ripetere, come un disco rotto, "attendo risposte alle nostre richieste", modello ultimatum. L’atteggiamento del premier è stato, ed è, ancora dialogante: ha fatto filtrare, da palazzo Chigi, aperture su molti ...

© Riproduzione riservata

Stai leggendo un articolo Premium.

Sei già abbonato a Quotidiano Nazionale, Il Resto del Carlino, Il Giorno, La Nazione o Il Telegrafo?

Subito nel tuo abbonamento:

Tutti i contenuti Premium di Quotidiano Nazionale oltre a quelli de Il Giorno, il Resto del Carlino, La Nazione e Il TelegrafoNessuna pubblicità sugli articoli PremiumLa Newsletter settimanale del DirettoreAccesso riservato a eventi esclusivi
Scopri gli altri abbonamenti online e l'edizione digitale.Vai all'offerta

Iscriviti alla newsletter.

Il modo più facile per rimanere sempre aggiornati

Hai già un account?