In Austria, in caso di una nuova ondata della pandemia, solo i non vaccinati andranno in lockdown. Lo ha annunciato il cancelliere Alexander Schallenberg, andando in scia a quello che aveva detto poco tempo fa l’ex cancelliere Sebastian Kurz, dimessosi dopo lo scandalo sondaggi. "Non vediamo la pandemia nello specchietto retrovisore, stiamo invece andando verso una pandemia dei non vaccinati", ha detto Schallenberg. "Ai non vaccinati deve essere chiaro che non sono responsabili solo della loro salute, ma anche di quella degli altri". Attualmente in Austria sono occupati 224 posti in terapia intensiva. Quando sarà raggiunta soglia 500 i non vaccinati non potranno più accedere a bar, ristoranti, eventi culturali e neanche a strutture sportive e quelle del tempo libero, con 600 posti occupati, i non vaccinati potranno uscire di casa solo per andare il lavoro (e da novembre arriva il Green pass come in Italia).