Una questione delicata e inattesa quella dell’arresto della nazionale francese Aminata Diallo, che richiama alla mente una vicenda che scosse il mondo del pattinaggio poco prima delle Olimpiadi invernali del 1994. La pattinatrice americana Nancy Kerrigan, infatti, fu aggredita qualche settimana prima dei Giochi da un uomo armato con una sbarra di ferro, mandato dalla rivale della stessa squadra Tonya Harding. Kerrigan, nonostante le ferite subite alle gambe, riuscì a gareggiare a Lillehammer e conquistò comunque la medaglia d’argento.