"La gestione commissariale di Arcuri – afferma il vicepresidente della Camera dei deputati, Fabio Rampelli di Fratelli d’Italia – è il lascito del governo Conte. Le indagini della magistratura sulle mascherine sono un atto dovuto ma solo parziale. Ci auguriamo che si abbia il coraggio di istituire una commissione d’inchiesta che parallelamente indaghi sul conto economico della gestione Arcuri". Il governo però non per per nulla orientato a concederlo, volendo lasciar lavorare senza condizionalenti la magistratura. I leader di Lega e Fdi, Salvini e Meloni hanno invece sottolineato che "dopo mesi di denunce curisamente solo oggi, appena finita la campagna elettorale, si sa che Arcuri è indagato".