L’autopsia chiarirà le cause della morte di Samuele Racca, avvenuta martedì sera, quando il bimbo di 10 anni stava giocando su un rimorchio adibito alla raccolta del grano nell’azienda di famiglia, a Maniga (Cuneo). I parenti erano poco lontano e hanno subito dato l’allarme, ma non c’è stato niente da fare. La Procura di Asti ha aperto un fascicolo. Samuele - che sembra soffrisse d’asma - potrebbe essere deceduto per le esalazioni del grano, oppure per un malore, o in seguito a una caduta. Sembra invece esclusa l’ipotesi, circolata nelle prime ore dopo la tragedia, che il bambino fosse stato sepolto dal grano trasferito dalla mietitrebbia al cassone del rimorchio agricolo. La morte di Samuele è stata uno choc per il piccolo borgo e, ovviamente, per la famiglia. Il bimbo era figlio unico; il papà, Fabio Racca, è il cantante e musicista dell’orchestra ‘I Roeri’, gruppo di musica liscio piemontese noto in tutto il Sud Piemonte. La mamma, Nadia Allocco, lavora all’interno dell’Albergo dell’Agenzia a Pollenzo. La morte di Samuele li ha sconvolti al punto che è stato necessario accompagnarli in ospedale.