Vivere fino a 150 anni, sempre che poi si abbia tutta questa voglia di arrivarci. Una ricerca pubblicata sulla rivista Nature ipotizza questa età oltre la quale il nostro organismo non sarebbe più in grado di mantenere l’equilibrio biologico. Si parla di dynamic organisms state indicator (Dosi) ed è un parametro che calcola la capacità dell’uomo di mantenere l’omeostasi, ovvero di resistere al deperimento. I ricercatori hanno prelevato campioni di sangue da oltre 70.000 partecipanti di età fino a 85 anni e hanno esaminato i cambiamenti nelle cellule del sangue. Il numero di globuli bianchi può indicare il livello di malattia nel corpo, mentre il volume dei globuli rossi segnala il rischio di una persona di malattie cardiache o ictus, o deterioramento cognitivo. Secondo questo calcolo la resistenza all’invecchiamento e alla morte non può andare oltre i 150 anni. Ma in quanto tempo riusciremo a raggiungere il traguardo? Se calcoliamo progresso medico e quanto si allungano le aspettative di vitata, in circa 3 secoli potremmo arrivare a 150 anni. Foto: una scena del film Cocoon del 1985