ENILIVORNO-D_WEB
ENILIVORNO-D_WEB

Livorno, 15 gennaio 2015 - «Un incontro positivo. Abbiamo acquisito la garanzia che la raffineria non è a rischio chiusura e che Eni ha previsto investimenti su Stagno per il 2015». Così l’assessore al Lavoro della Regione Toscana Gianfranco Simoncini dopo l’incontro di oggi al Mise sulla vicenda della raffineria Eni di Stagno a Livorno. All’incontro, presieduto dal viceministro De Vincenti erano presenti, oltre Simoncini, azienda, sindacati e i rappresentanti di Provincia e Comuni di Livorno e Collesalvetti.

«Ad oggi - ha proseguito Simoncini - non ci sono confronti in atto con possibili partner dopo che si é chiuso un primo confronto con un soggetto che si era fatto avanti. Eni ribadisce che possibili partnership potranno essere valutate solo se daranno garanzie occupazionali ed industriali».

Dal momento che non si pongono problemi sulla continuità dell’attiività industriale, il confronto proseguirà quindi in sede sindacale: «Abbiamo chiesto che in quella sede - ha concluso l’assessore - si discuta dell’ipotesi di un ampliamento delle attività su Livorno al gnl ed ho fatto inoltre presente la disponibilità della Regione a sostenere nuovi investimenti».