Neymar da Silva Santos Júnior, 29 anni, brasiliano, gioca in Francia con il Paris Saint Germain
Neymar da Silva Santos Júnior, 29 anni, brasiliano, gioca in Francia con il Paris Saint Germain
Ci sono accuse di aggressione sessuale dietro il divorzio tra il calciatore brasiliano Neymar, 29 anni, del Paris Saint Germain e l’azienda Nike. Nike "ha concluso il suo rapporto con lo sportivo perché egli ha rifiutato di cooperare in una indagine interna su credibili accuse di atti riprovevoli formulati da una dipendente", ha confermato Nike in un comunicato. Era stato il Wall Street Journal per primo a scrivere...

Ci sono accuse di aggressione sessuale dietro il divorzio tra il calciatore brasiliano Neymar, 29 anni, del Paris Saint Germain e l’azienda Nike. Nike "ha concluso il suo rapporto con lo sportivo perché egli ha rifiutato di cooperare in una indagine interna su credibili accuse di atti riprovevoli formulati da una dipendente", ha confermato Nike in un comunicato. Era stato il Wall Street Journal per primo a scrivere la storia relativa ad una dipendente di una società di promozione commerciale che il calciatore avrebbe tentato di costringere ad un rapporto orale nella stanza di albergo a New York dove si trovava nel 2016.

L’inchiesta, ha precisato Nike, "non è arrivata a conclusioni" e "non è emerso alcun insieme di fatti che ci permetterebbe di esprimerci nel merito della vicenda. Sarebbe inappropriato per Nike fare una dichiarazione di accusa senza essere in grado di fornire dei fatti a sostegno" delle accuse. L’avvocato del calciatore ha riferito al quotidiano finanziario statunitense che Neymar "si difenderà con vigore dagli attacchi senza fondamento nel caso che venga presentata una qualsiasi accusa (formale), che al momento non è arrivata".

Non è la prima volta che il calciatore viene accusato di violenza sessuale. Nel giugno del 2019, Neymar era stato accusato di aver stuprato la modella brasiliana Najila Trindade in un hotel di Parigi. Il calciatore aveva negato l’accusa, sostenendo che il rapporto fosse stato consenziente e aveva pubblicato sui social network una lunga serie di messaggi scambiati con la donna, comprese diverse foto intime che aveva ricevuto, sostenendo che provassero della sua innocenza. La polizia di San Paolo, in Brasile, aveva poi sospeso le indagini contro Neymar per mancanza di prove, mentre Trindade era stata accusata di calunnia, estorsione e frode procedurale, di aver cioè mentito alla polizia: le prime due accuse erano state ritirate e Trindade era stata assolta per la terza.

Neymar da Silva Santos Júnior, detto O Ney dai tifosi brasiliani per l’assonanza con O Rei, soprannome di Pelé, è considerato uno dei migliori calciatori al mondo.

red. est.