Lunedì 22 Luglio 2024

La mamma killer e i figli trovati morti Un gene la scagiona

La mamma killer  e i figli trovati morti  Un gene la scagiona

La mamma killer e i figli trovati morti Un gene la scagiona

Dopo vent’anni di carcere, l’australiana Kathleen Megan Folbigg (foto) potrebbe avere una chance per essere scagionata.

Approfondisci:

Kathleen Folbigg esce dal carcere dopo 20 anni. Era accusata di aver ucciso i 4 figli: perché la mamma è stata graziata

Kathleen Folbigg esce dal carcere dopo 20 anni. Era accusata di aver ucciso i 4 figli: perché la mamma è stata graziata

Condannata a 40 anni per aver ucciso i suoi 4 figli, durante una nuova inchiesta sul caso - partita grazie a una petizione di 90 scienziati - è emerso che la donna ha una rara mutazione del gene Calm2, potenzialmente responsabile per la morte dei suoi figli. Tutti e quattro sono morti tra il 1989 e il 1999, nessuno di loro ha mai raggiunto i due anni di vita. A denunciare la donna fu il marito stesso, dopo aver letto sul diario di lei che Sarah (la terzogenita) se n’era andata "con un po’ d’aiuto". Folbigg tutt’ora si dichiara innocente, sostenendo che tutti i suoi figli siano morti per cause naturali. E oggi, dopo vent’anni, questa scoperta potrebbe davvero disintegrare la sua condanna: gli inquirenti dovrebbero metterci circa tre giorni per stabilire come e quanto la mutazione del gene Calm2 possa aver influito in questa tragedia, e deferire quindi il caso alla Corte d’appello.