La Lega e l’Europa, un tema sempre in cima all’agenda politica. E il leader del Carroccio lo sa bene. Come dimostrano le parole di ieri quando, ospite di Zapping su Radio 1, risponde così

a chi gli chiede se è interessato

a una mediazione del presidente di Forza Italia affinché la Lega entri nel Partito popolare europeo: "Ringrazio Berlusconi perché è carino e generoso come sempre, è numero uno, ma non abbiamo questo obiettivo. Ora ci preoccupiamo di salute e lavoro per gli italiani, non abbiamo intenzione di entrare e uscire da nessunché". Salvini parla anche dell’esecutivo Draghi: "Gli italiani giudicheranno dai fatti, non dalle etichette. Ora pensano poco ai litigi tra i partiti. In questo governo strano, allargato, è chiaro che io col Pd e la sinistra ho poco a che fare, ma se riusciamo a fare quel che gli italiani si aspettano, l’ideologia me la metto nel taschino in questo momento. Ora bisogna dare risposte concrete".