La Commissione europea spera che l’instabilità politica in Italia non ostacoli il lavoro in corso per l’elaborazione del Piano nazionale per la ripresa e la resilienza (Pnrr). L’obiettivo è rendere operativo il Recovery Fund e far arrivare agli Stati, compresa l’Italia, le sue risorse necessarie per la ripartenza.

A sottolineare la questione è il vicepresidente esecutivo della Commissione europea Valdis Dombrovskis, durante la conferenza stampa online al termine della videoconferenza di ieri dell’Ecofin.

"Per quanto riguarda il lavoro dell’Italia sul Piano nazionale di ripresa e resilienza – sottolinea Dombrovskis – bisogna dire che il lavoro è in corso e siamo in stretto contatto con le autorità italiane. Solo due giorni fa ho parlato con il ministro Roberto Gualtieri, proprio per discutere della preparazione del Piano.

L’Italia – ha proseguito – ha già presentato un numero sostanziale di componenti del Piano, quindi tutto sommato vediamo che questo lavoro sta andando avanti, e speriamo che l’instabilità politica non lo ostacoli". Anche perché, ha sottolineato, "è di gran lunga il paese maggior beneficiario dei fondi,

e garantire che i finanziamenti comincino ad affluire nell’economia è molto importante

per la ripresa economica dell’Italia".