Quotidiano Nazionale logo
quotidiano nazionale
14 giu 2022

La coalizione con i 5S affonda Ma il Pd insiste: "Uniti si vince"

L’ironia di Renzi: "Abbiamo più sindaci dei grillini". Delusione di Conte, che accusa: "Resistenze interne"

14 giu 2022
ettore maria colombo
Cronaca
Enrico Letta, 55 anni, leader del Pd
Enrico Letta, 55 anni, leader del Pd
Enrico Letta, 55 anni, leader del Pd
Enrico Letta, 55 anni, leader del Pd
Enrico Letta, 55 anni, leader del Pd
Enrico Letta, 55 anni, leader del Pd

di Ettore Maria Colombo Il 4.5 a Genova (la città di Grillo). Il 4.0 a Taranto (patria delle battaglie sull’Ilva). Il 7.6 a Palermo (grande successo del 2018). E l’1% (uno per cento) a Padova. I risultati del M5s a queste elezioni comunali sono così tragici, e imbarazzanti, che la scelta più saggia è stata quella, peraltro compiuta in molti casi (L’Aquila, Catanzaro, Parma, Verona ecc.) di non presentarsi affatto. Il resto è disfatta totale. L’ironia perfida di Matteo Renzi si fa sentire subito e fa male: "Con queste elezioni Italia Viva sorpassa i Cinquestelle come numero di sindaci eletti (ormai un centinaio), ma soprattutto pone le basi per sorpassare i Cinquestelle come voti alle prossime politiche. Lasciamo loro i sondaggi". Ora, al netto del fatto che, in Parlamento, i numeri dicono, ancora oggi, l’esatto opposto (i 5s valgono il 30% degli eletti e Iv poco più del 2%) resta, in prospettiva, il punto: conviene, per il Pd, allearsi con i 5s? Il dibattito ferve. Giuseppe Conte incassa quelli che definisce, con un eufemismo, "risultati non soddisfacenti", riconosce che "il M5s non riesce a stare sui territori", accusa "resistenze interne che hanno rallentato la nostra azione" (forse ce l’ha con Di Maio?), ma assicura che "il dialogo con il Pd non è compromesso e il campo progressista è invalicabile. Noi non andremo mai con la destra". In effetti, in casa dem, di tenerlo in piedi se ne fanno un vanto anche perché – è la strategia del Nazareno – "le destre non ci faranno altri regali. Alle politiche andranno uniti e solo il campo largo può batterli. Farlo è una necessità. Uniti si vince. No ai veti". A tal punto che uno dei suoi alfieri, il responsabile Enti locali dem, Francesco Boccia, invita ad aspettare "per commentare i voti ...

© Riproduzione riservata

Stai leggendo un articolo Premium.

Sei già abbonato a Quotidiano Nazionale, Il Resto del Carlino, Il Giorno, La Nazione o Il Telegrafo?

Subito nel tuo abbonamento:

Tutti i contenuti Premium di Quotidiano Nazionale oltre a quelli de Il Giorno, il Resto del Carlino, La Nazione e Il TelegrafoNessuna pubblicità sugli articoli PremiumLa Newsletter settimanale del DirettoreAccesso riservato a eventi esclusivi
Scopri gli altri abbonamenti online e l'edizione digitale.Vai all'offerta

Iscriviti alla newsletter.

Il modo più facile per rimanere sempre aggiornati

Hai già un account?