Il Palazzo Celeste ha i suoi primi abitanti: sono i tre taikonauti, così si chiamano gli astronauti cinesi, arrivati a bordo della nuova stazione spaziale Tiangong 2 nella prima delle 11 missioni previste per completarne la costruzione. Dopo la Stazione spaziale internazionale (Iss), la cinese Tiangong 2 è il secondo avamposto umano nello spazio, al quale nei prossimi anni si aggiungeranno la stazione Gateway nell’orbita lunare e la prima stazione privata Axiom. "Congratulazioni alla Cina per il successo del lancio dell’equipaggio diretto alla stazione spaziale Tiangong! Attendo con ansia le scoperte scientifiche che arriveranno", ha detto l’amministratore capo della Nasa, Bill Nelson. La missione dei tre taikonauti dell’agenzia spaziale cinese, la Cnsa (Chinese national space administration) è cominciata l’altra notte, alle 3,22 ora italiana, quando dal Jiuquan Satellite Launch Center, nel nord-ovest della Cina, è partito il razzo Lunga Marcia 2F, che ha portato in orbita la navetta Shenzhou (Vascello Divino). A bordo i veterani Nie Haisheng e Liu Boming, mentre Tang Hongbo è al suo debutto nello spazio.