Dopo la notizia del mandato di cattura europeo richiesto

dai magistrati di Brescia,

il giornale tedesco Bild –

lo stesso che pubblicò la foto del brindisi dei due turisti tedeschi – ha pubblicato un articolo,

intitolato "La vergogna dei velocisti della morte tedeschi sul lago di Garda". "Erano così felici e avevano molto altro da fare. Ma la loro giovane felicità è stata distrutta per sempre", scrive il giornale tedesco in riferimento a Greta Nedrotti, 25 anni, e Umberto Garzarella, 37, morti nell’impatto.

Adesso, prosegue l’articolo, "i loro genitori combattono per avere giustizia, vogliono che

i due siano puniti".