Se c’è un mercato che non ha risentito della pandemia ma, anzi, è cresciuto, è quello dei videogiochi. Un recente report di Iidea, sigla che riunisce le aziende legate all’industria videoludica in Italia, sottolinea infatti la performance storica del settore. L’anno scorso, nel nostro Paese, il comparto è cresciuto del 21,9% rispetto al 2019 e ha realizzato un giro d’affari di 2 miliardi e 179 milioni di euro.

Le vendite sul fronte software hanno fatto ancora da traino al settore con un giro d’affari di 1,7 miliardi di euro (+24,8%). Il segmento digitale, comprensivo di digital download su console e Pc e di app, ha registrato la più grande espansione, passando dai 602 milioni di euro dell’anno precedente ai 799 milioni del 2020. Complice la buona performance delle console next gen, le nuove Ps5 e Xbox Series uscite a novembre 2020, e di Nintendo Switch, il comparto ha generato un turnover di 395 milioni di euro (+6,9%). Tra i titoli più venduti, il calcistico Fifa 21, seguito da Grand Theft Auto V e Fifa 20