1I flussi lavici nella parte alta della Valle del Bove non sono più alimentati e si presentano in raffreddamento. Lo comunica l’Osservatorio etneo dell’Istituto nazionale di geofisica e vulcanologia. Permane - aggiunge - una debole e sporadica emissione di cenere dal Cratere di Sud-Est e dalla Bocca Nuova. La cenere si disperde rapidamente in atmosfera. Nei restanti crateri permane un’attività esplosiva. Per quanto riguarda l’ampiezza media del tremore vulcanico, dopo la fase di incremento è ritornata su valori medio-bassi.