Con 73 voti a favore e 25 contrari, il parlamento dello stato americano dell’Alabama ha approvato un provvedimento per rimuovere il divieto di yoga nelle scuole pubbliche che vige da 28 anni. Era infatti il 1993 quando il Board of Education dell’Alabama lo vietò sulla scia dell’opposizione di gruppi conservatori sulla sue radici hindu. La misura riapre quindi lo yoga a patto che si escludano i canti e le parole come ‘namaste’. "Nessun provvedimento è perfetto – afferma il deputato Jeremy Gray, il promotore della misura –. Quello che mi interessa è il quadro generale, ovvero rendere lo yoga accessibile nelle scuole pubbliche". Nonostante il via libera del parlamento e la vasta popolarità dello yoga, molti gruppi conservatori criticano il provvedimento convinti che i bambini sono influenzabili e se viene insegnato loro lo yoga, possono poi andare su Google e trovare le informazioni sui suoi aspetti spirituali.