1 Accuse pesanti

"Mi vergogno che nel Pd, partito di cui sono segretario, da 20 giorni si parli solo di poltrone e primarie, quando in Italia sta esplodendo la terza ondata del Covid". Con un post su Fb, il 4 marzo Nicola Zingaretti (foto) si dimette da segretario dei dem

2 Il dibattito e l’assemblea

Zingaretti conferma il suo addio, respingendo gli appelli che gli chiedono di restare. Lo fa anche nel salotto di Barbara D’Urso, in tv, aprendo il dibattito sulla sinistra snob. Ora il futuro del partito si deciderà nell’assemblea via web di domenica

3 Gli scenari possibili

L’assemblea non rigetterà le dimissioni. Dunque, ora può eleggere un nuovo segretario oppure un reggente che traghetti il partito verso il congresso anticipato. In pole, Enrico Letta, che ha preso tempo per decidere, Debora Serracchiani e Roberta Pinotti