7 mar 2022

Kiev all’Occidente: dateci i jet o moriamo La fuga è una trappola, pioggia di bombe

La Polonia nega gli aerei all’Ucraina, gli Stati Uniti cercano di mediare. In 200mila bloccati a Mariupol, falliti i corridoi umanitari

alessandro
Cronaca

di Alessandro Farruggia L’Ucraina continua a reggere l’offensiva russa, ma il prezzo è pesante. È fallito un altro tentativo di aprire un corridoio umanitario per i 200mila civili intrappolati a Mariupol. Bombardate ancora duramente Kharkiv, Kiev e altre città e villaggi. Colpito con 8 missili da crociera russi l’aeroporto di Vinnytsia, che è stato completamente distrutto. La principale agenzia di sicurezza ucraina riferisce che le forze russe hanno lanciato razzi contro l’Istituto di fisica e tecnologia di Kharkiv, che ospita un impianto nucleare. La struttura, nota come “Neutron Source”, ha 37 elementi di combustibile nucleare caricati nella sua zona attiva. Oggi terzo round dei colloqui Russia-Ucraina, ma le aspettative restano basse. TREGUA VIOLATA Alle 12 le autorità di Mariupol hanno tentato l’apertura di un corridoio per i profughi, ma il tentativo è fallito. "Tra scene spaventose di sofferenza umana, un secondo tentativo di iniziare l’evacuazione di circa 200.000 persone è stato interrotto", ha comunicato il Comitato internazionale della Croce Rossa che avrebbe dovuto gestire l’operazione. "Il secondo tentativo di un corridoio umanitario per i civili a Mariupol si è concluso con i bombardamenti" ha denunciato Kiev. "Sono i nazionalisti ucraini ad impedire le evacuazioni" ha replicato Vladimir Putin in persona. AEROPORTO DISTRUTTO Una salva di 8 missili da crociera KH101 – presumibilmente lanciati da bombardieri Tupolev 95 o 160 decollati dalla Crimea – hanno completamente distrutto l’aeroporto di Vinnytsia, lontano dalla zona dei combattimenti e quindi rifugio di alcuni dei residui caccia ucraini. Molte le vittime. "Abbiamo distrutto quasi tutta l’aviazione da combattimento ucraina" ha detto il ministro della Difesa russo. Ma anche le perdite dell’aviazione di Mosca sono numerose, ieri un Sukhoi è stato abbattuto su Kharkiv. BOMBE SUI PROFUGHI Molteplici gli attacchi sui civili. Otto persone, tra cui due bambini, sono stati uccise quando le truppe russe hanno aperto il fuoco contro i ...

© Riproduzione riservata

Stai leggendo un articolo Premium.

Sei già abbonato a Quotidiano Nazionale, Il Resto del Carlino, Il Giorno, La Nazione o Il Telegrafo?

Subito nel tuo abbonamento:

Tutti i contenuti Premium di Quotidiano Nazionale oltre a quelli de Il Giorno, il Resto del Carlino, La Nazione e Il TelegrafoNessuna pubblicità sugli articoli PremiumLa Newsletter settimanale del DirettoreAccesso riservato a eventi esclusivi
Scopri gli altri abbonamenti online e l'edizione digitale.Vai all'offerta

Iscriviti alla newsletter.

Il modo più facile per rimanere sempre aggiornati

Hai già un account?