Ignorando la pandemia globale ma decisa a festeggiare i suoi primi quarant’anni, Kim Kardashian-West ha voluto invitare il clan familiare e gli amici più stretti su un’isola privata, verosimilmente ai Caraibi: un party "a sorpresa", ha raccontato lei stessa, che ha spiegato di aver chiesto a tutti gli invitati di fare 15 giorni di...

Ignorando la pandemia globale ma decisa a festeggiare i suoi primi quarant’anni, Kim Kardashian-West ha voluto invitare il clan familiare e gli amici più stretti su un’isola privata, verosimilmente ai Caraibi: un party "a sorpresa", ha raccontato lei stessa, che ha spiegato di aver chiesto a tutti gli invitati di fare 15 giorni di quarantena e test preventivi anti Covid. "Così ho voluto fingere che le cose fossero normali solo per un breve momento nel tempo", ha spiegato.

Insomma, solo se ti chiami Kim Kardashian puoi permetterti di portare tutta la tua numerosa famiglia allargata, e pure un bel gruzzolo di amici, su un’isola privata, tutta esclusivamente per te, per fare finta che "le cose siano normali".

Ma le foto del party, senza mascherina e ignorando il distanziamento, sono apparsi a tanti una nota stonata. E non è bastato a placare le acque il fatto che, pubblicando le foto, lei stessa abbia ammesso di essersi "umilmente ricordata di quanto sia privilegiata" la sua vita.

L’aggettivo ’umile’ ha scatenato un putiferio. In molti si sono chiesti come il viaggio potesse essere una "sorpresa" per amici e parenti dopo che è stato chiesto loro di fare la quarantena, mentre altri hanno additato l’attrice per il fatto che in un momento di crisi come quella causata dal Covid, parlasse di party e isole private.

Il cinguettio di Kardashian è diventato presto un meme online, dove le persone hanno iniziato a condividere, in modo sarcastico, foto delle loro "isole private". C’è chi ha usato le immagini di film come il sudcoreano e premio Oscar ‘Parasite’, feroce critica delle disuguaglianze economiche, o episodi sanguinosi della serie telvisiva ‘Il trono di spade’.