Quotidiano Nazionale logo
quotidiano nazionale
23 giu 2022

Kaliningrad isolata, Mosca reagisce Vilnius rischia di restare al buio

Ritorsione della Russia, al vaglio lo stop della fornitura di energia alla Lituania dopo il blocco delle merci. Il caso dell’enclave sul tavolo dell’Unione. La Finlandia teme l’attacco russo: "Siamo pronti a resistere"

23 giu 2022
Soldati ucraini raggiungono il fronte dei combattimenti nella regione del Donbass
Soldati ucraini raggiungono il fronte dei combattimenti nella regione del Donbass
Soldati ucraini raggiungono il fronte dei combattimenti nella regione del Donbass
Soldati ucraini raggiungono il fronte dei combattimenti nella regione del Donbass
Soldati ucraini raggiungono il fronte dei combattimenti nella regione del Donbass
Soldati ucraini raggiungono il fronte dei combattimenti nella regione del Donbass

VILNIUS (Lituania) L’interruzione delle forniture di elettricità verso la Lituania: potrebbe essere questa una delle contromisure di Mosca nei confronti di Vilnius, rea di avere bloccato il transito di parte dei prodotti verso l’exclave russa di Kaliningrad in applicazione delle sanzioni Ue. Una risposta che rientrerebbe in quelle decisioni "pratiche e non diplomatiche" evocate dalla portavoce del ministero degli Esteri russo, Maria Zakharova. Ma si alza anche qualche voce che fa pensare alla possibilità di un compromesso. "Sono sicuro che la Ue si sia semplicemente dimenticata di noi", ha detto Anton Alikhanov, il presidente della regione di Kaliningrad. Cioè che per errore l’Unione abbia deciso di applicare misure restrittive – compreso il divieto di rifornirsi di acciaio, materiale da costruzione, elettrodomestici e autoveicoli – che non tenevano conto della specificità di questo territorio distante dalla madre Russia e stretto tra i territori Nato di Polonia e Lituania. Anche a Bruxelles qualcuno la pensa allo stesso modo. La questione sarà discussa in seno al Consiglio europeo e "ci si aspetta che la Commissione fornisca un aggiornamento delle sue linee guida alla Lituania nelle prossime 24 ore", assicura una fonte, sottolineando che le sanzioni "non sono mai state disegnate" per colpire beni in transito da una parte del territorio russo a un’altra. A contrastare con questi segnali di apertura sono le parole del vice ministro degli Esteri russo, Serghei Riabkov, che lancia il sospetto sulla Lituania di avere agito su pressione degli Usa in "un nuovo capitolo della guerra ibrida che i Paesi della Nato e la Ue hanno dichiarato alla Russia". Anche da Helsinki arrivano commenti che contribuiscono a tenere alta la tensione: il capo di Stato maggiore dell’esercito, Timo Kivinen, ha detto che, se attaccata, la Finlandia resisterebbe come sta facendo l’Ucraina, con "un uso massiccio di armi, di potenza di ...

© Riproduzione riservata

Stai leggendo un articolo Premium.

Sei già abbonato a Quotidiano Nazionale, Il Resto del Carlino, Il Giorno, La Nazione o Il Telegrafo?

Subito nel tuo abbonamento:

Tutti i contenuti Premium di Quotidiano Nazionale oltre a quelli de Il Giorno, il Resto del Carlino, La Nazione e Il TelegrafoNessuna pubblicità sugli articoli PremiumLa Newsletter settimanale del DirettoreAccesso riservato a eventi esclusivi
Scopri gli altri abbonamenti online e l'edizione digitale.Vai all'offerta

Iscriviti alla newsletter.

Il modo più facile per rimanere sempre aggiornati

Hai già un account?