Impronte sulla neve (Foto L.Gallitto)
Impronte sulla neve (Foto L.Gallitto)

Bolzano, 12 dicembre 2014 - Un’escursione decisamente mal organizzata ha rischiato di costare davvero cara ad un turista marchigiano di 24 anni originario di Macerata che si era avventurtato sulle montagne della zona di Passo Stelvio tra Alto Adige e Lombardia.

L’uomo aveva intrapreso la gita con un’attrezzatura inadatta, scarpe da ginnastica, un paio di jeans ed un pullover. L’uomo, che era partito a piedi da Bagni Vecchi di Bormio, ha perso l’orientamento mentre stava camminando a fatica tra la neve il cui manto a quelle altitudini, 3.200 metri, è decisamente alto e la temperatura era di dieci gradi sotto zero.

Il vacanziero voleva ritornare a valle con la funivia che però è chiusa in questo periodo dell’anno. Stanco ed ovviamente preoccupato ha lanciato l’allarme con il suo telefono cellulare. Sul posto sono giunti l’elicottero del 118 Pelikan 1 ed il soccorso alpino di Trafoi che, prima che calasse la sera, sono riusciti a trarre in salvo l’escursionista trasportandolo in stato di ipotermia al pronto soccorso di Bormio.

(fonte Agi)