Covid, possono rientrare gli italiani bloccati in Gran Bretagna (Ansa)
Covid, possono rientrare gli italiani bloccati in Gran Bretagna (Ansa)

Roma, 23 dicembre 2020 - È ufficiale: gli italiani bloccati in Gran Bretagna potranno tornare a casa: in seguito dell'accordo raggiunto ieri alla Farnesina con il ministero dei Trasporti e il ministero della Salute, il ministro degli Esteri Luigi Di Maio ha firmato l'ordinanza che prevede la possibilità di rientrare in Italia ai connazionali che si trovano in Gran Bretagna e che sono residenti nel nostro Paese o per condizioni di urgenza e criticità
L'ordinanza prevede il tampone prima della partenza e all'arrivo, e la quarantena obbligatoria di 14 giorni una volta rientrati in Italia. Adesso si attendono le firme del ministro Speranza e della ministra De Micheli. 

Il bollettino Covid Italia del 23 dicembre

Un gruppo di parlamentari leghisti sono andati in mattinata per essere ricevuti dal Di Maio, al quale chiedono "certezze e una soluzione immediata per i nostri connazionali bloccati in Gran Bretagna a causa dello stop dei collegamenti imposto dal governo italiano che ancora non ha mosso un dito per risolvere questa situazione assurda".

Di Maio: col vaccino torna la libertà

"Il 27 dicembre sarà il 'Vaccine day' in tutta Europa, anche in Italia inizieranno le prime vaccinazioni e si partirà dal nostro personale medico. Col vaccino finalmente potremo toglierci la mascherina e ritrovare la libertà che da mesi ormai abbiamo perso", scrive Di Maio su Facebook. "Mettiamo in sicurezza la nostra vita e prepariamoci a ripartire - aggiunge il ministro degli Esteri - Ormai manca poco al Natale. Sarà diverso per tutti noi, in molti casi rimarremo lontani dai nostri cari. Io starò a Roma, distante dalla mia famiglia, ma come ha detto Papa Francesco nei giorni scorsi, proviamo a vivere questo Natale in autentico spirito di solidarietà. So bene che il 2020 è stato un anno davvero difficile per tutti, ma per fortuna - sottolinea ancora - è arrivata una buona notizia: il vaccino anti covid è pronto".