Il ritiro delle truppe dall’Afghanistan è deciso. Lo ha voluto il presidente americano, Joe Biden. "È ora di porre fine" alla più lunga guerra americana, è il messaggio che darà il capo della Casa Bianca alla nazione. "Non possiamo continuare il ciclo di estensione o espansione della nostra presenza militare in Afghanistan sperando di creare le condizioni ideali per il nostro ritiro, aspettandoci un risultato diverso", dirà secondo quanto anticipato dal suo entourage. "Sono il quarto presidente americano a presiedere una presenza di truppe americane in Afghanistan. Due repubblicani. Due democratici", spiegherà. "Non passerò questa responsabilità a un quinto", è la promessa. Il ritiro è sancito. Resta da stabilire quando. Per alcuni funzionari americani potrebbe essere l’11 settembre, vent’anni dopo l’inizio di tutto. Ma non sarà la fine di tutto. Perché, sul terreno, nella migliore delle letture la guerra è allo stallo con un negoziato di pace molto fragile. Anche l’Itali e la Nato ha annunciato ieri il ritiro delle proprie truppe.