Procede secondo programma l’iter per il rilascio a Ita, la newco che sostituirà Alitalia, del certificato di operatore aeronautico. Dopo la conferma della cassa integrazione per settemila dipendenti, solo due giorni fa, è un altro passaggio necessario per avviare la commercializzazione e la vendita dei biglietti, prevista per il 15 agosto, e a far decollare la compagnia. La partenza di Ita è fissata per metà ottobre. Ma i nodi da sciogliere per il governo sono diversi, a partire dai 570 posti a rischio del call center Almaviva di Palermo, che facevano assistenza clienti per Alitalia.

Altra questione calda è quella dell’ex Ilva. Dopo l’intesa tra Invitalia e Arcelormittal per Acciaierie d’Italia, c’è tutta la partita da giocare sul riposizionamento ambientale della produzione. Intanto la multinazionale ha annunciato conti da record