A C-130 dell'Aeronautica che porta a Cianmpino i 5 militari feriti (Ansa)
A C-130 dell'Aeronautica che porta a Cianmpino i 5 militari feriti (Ansa)

Ciampino (Roma), 13 novembre 2019 - Sono tornati a casa i cinque militari italiani feriti nell'attentato in Iraq rivendicato dall'Isis. Il C130 dell'Aeronautica militare, proveniente dalla base di Ramstein, in Germania, con a bordo i nostri soldati è atterrato alle 16.43 all'aeroporto militare di Ciampino. 

false

Ad accogliere i feriti, oltre ai familiari, c'erano il ministro della Difesa Lorenzo Guerini, il ministro degli Esteri Luigi Di Maio, e il capo di Stato maggiore della Difesa Enzo Vecciarelli. A bordo dell'aereo hanno viaggiato anche alcuni familiari giunti ieri a Ramstein con un C130 messo a disposizione dalla Difesa. 

La decisione di farli rientrare in Italia è stata presa dopo che i medici militari nazionali hanno accertato le loro condizioni - giudicate stabili - presso l'Ospedale militare Usa della Base di Ramstein, autorizzandone il trasferimento nell'ospedale militare del Celio a Roma.