Carabinieri (Foto di repertorio)
Carabinieri (Foto di repertorio)

Taranto, 13 marzo 2021 - Una tragedia assurda ha gettato nella disperazione una famiglia. Un ragazzo di 16 anni si è messo alla guida dell'auto del padre 48enne, ha innestato per errore la retromarcia e lo ha investito, uccidendolo.

Il tragico incidente è avvenuto ieri pomeriggio nei pressi della villetta abitata dalla famiglia a Marina di Pulsano (un paese in provincia di Taranto). La vittima era un operaio dell'Ilva. Dai primi accertamenti pare che il giovane stesse facendo delle prove di guida quando ha perso il controllo del mezzo che ha investito il padre, impegnato in alcuni lavori in un vialetto prospiciente l'abitazione.

L'uomo, a quanto si è appreso, si è trovato nella traiettoria dell'auto ed è stato prima investito e poi schiacciato contro un muro. Purtropèpo per l'uomo non c'è stato nulla da fare: è deceduto sul colpo.