31 gen 2022

Ingegnere ucciso in Olanda: fermato il killer

Amsterdam, preso un nordafricano. È stato ripreso dalle telecamere del palazzo dove abitava Paolo Moroni. La pista della rapina finita male

Paolo Moroni, 42 anni, ingegnere informatico di Civitavecchia, è stato ucciso in Olanda
Paolo Moroni, 42 anni, ingegnere informatico di Civitavecchia, è stato ucciso in Olanda
Paolo Moroni, 42 anni, ingegnere informatico di Civitavecchia, è stato ucciso in Olanda

Ha un volto e un nome il killer di Paolo Moroni. La polizia olandese ha fermato il presunto assassino dell’ingegnere trovato morto giovedì scorso nella sua casa di Amsterdam. Le ipotesi principali sul movente dell’omicidio sono quelle di una rapina finita male o di un incontro poi rivelatosi pericoloso. La notizia è stata confermata dall’avvocato della famiglia, Bruno Forestieri. Il presunto assassino è un nordafricano e avrebbe ucciso l’italiano a coltellate. Sono tanti, però, i misteri che avvolgono la morte del 42enne, descritto da tutti come un "brillante talento italiano", con "un bagaglio di competenze notevole nel suo settore", quello cioè dello sviluppo di software, in particolare per telefonia mobile. Nei prossimi giorni, tra oggi e mercoledì, si svolgerà l’autopsia, alla quale non è ancora chiaro se potrà partecipare anche il medico legale di parte. Nel frattempo tutta la comunità di Allumiere, il paese a due passi da Civitavecchia dove è nato Moroni, si stringe attorno alla famiglia, distrutta dal dolore e chiusa nel silenzio. Martedì i familiari saranno in Olanda per incontrare gli investigatori ma anche gli amici di Paolo, gli stessi che in questi giorni stanno cercando di racimolare informazioni su quanto sia accaduto. La polizia sta ricostruendo il puzzle e non è escluso che per arrivare al fermo dell’uomo sospettato abbiano utilizzato anche un video delle telecamere di sicurezza del palazzo dove Paolo aveva comprato casa recentemente e dove, giovedì scorso, ha trovato la morte. Quelle immagini potrebbero aver immortalato gli ultimi momenti di vita del 42enne e, di conseguenza, anche il volto del suo, o dei suoi, killer. Moroni era tornato in Olanda a inizio mese, l’8 gennaio, dopo aver trascorso le feste nel paesino in provincia di Roma. Ciò che è accaduto ad Amsterdam ha lasciato tutti sbigottiti ad Allumiere, dove la famiglia della vittima – titolare ...

© Riproduzione riservata

Stai leggendo un articolo Premium.

Sei già abbonato a Quotidiano Nazionale, Il Resto del Carlino, Il Giorno, La Nazione o Il Telegrafo?

Subito nel tuo abbonamento:

Tutti i contenuti Premium di Quotidiano Nazionale oltre a quelli de Il Giorno, il Resto del Carlino, La Nazione e Il TelegrafoNessuna pubblicità sugli articoli PremiumLa Newsletter settimanale del DirettoreAccesso riservato a eventi esclusivi
Scopri gli altri abbonamenti online e l'edizione digitale.Vai all'offerta

Iscriviti alla newsletter.

Il modo più facile per rimanere sempre aggiornati

Hai già un account?