Un nuovo interrogatorio, il terzo in due anni. È il nuovo colpo di scena nella vicenda che vede indagati Ciro Grillo e i suoi amici accusati di avere stuprato una studentessa italo-norvegese il 17 luglio 2019, a Porto Cervo, dopo una serata al Billionaire. A chiedere di essere sentiti ancora dai pm di Tempio Pausania sono stati il figlio di Beppe Grillo, Edoardo Capitta e Vittorio Lauria. Non sarà interrogato Francesco Corsiglia. Ieri scadevano i tempi per l’eventuale richiesta di rinvio a giudizio o per l’archiviazione dopo la seconda chiusura delle indagini, ora i tempi si allungano. I quattro sono accusati di violenza di gruppo nei confronti della studentessa, allora 19enne, che li ha denunciati. Per i ragazzi il rapporto sarebbe stato consenziente.