Quotidiano Nazionale logo
quotidiano nazionale
14 ott 2021

Incubo scontri: schierati anche militari e droni

Il Viminale rafforza le misure di sicurezza in vista delle manifestazioni No pass. Sorveglianza speciale per il G20 a Roma

14 ott 2021
alessandro farruggia
Cronaca
Agenti di polizia in tenuta anti-sommossa schierati. per le manifestazioni di sabato scorso a Roma
Agenti di polizia in tenuta anti-sommossa schierati. per le manifestazioni di sabato scorso a Roma
Agenti di polizia in tenuta anti-sommossa
Agenti di polizia in tenuta anti-sommossa schierati. per le manifestazioni di sabato scorso a Roma
Agenti di polizia in tenuta anti-sommossa schierati. per le manifestazioni di sabato scorso a Roma
Agenti di polizia in tenuta anti-sommossa

Un comitato nazionale sull’ordine e la sicurezza di durata doppia rispetto all’usuale ora ha sancito la nuova strategia del Viminale per contrastare l’onda no green pass, la parola chiave è prevenzione ("prevenzione pancia a terra" ha detto uno dei partecipanti alla riunione). Da qui a fine mese l’agenda è piena di “date sensibili“, le prime sono naturalmente dopodomani – il D-day del Green pass – e poi sabato, con l’incrocio di manifestazioni a Roma. Ma la pressione non è localizzata nella capitale ma diffusa in almeno una trentina di province. Tutti gli apparati, dalla polizia, ai carabinieri, ai servizi segreti sono stati mobilitati per cercare di anticipare le mosse dei no green pass. "Serve una esatta valutazione dell’entità della manifestazioni – osserva una fonte del Viminale – per poter avere una stima corretta delle forze da mettere in campo. E in questo ci stiamo impegnando al massimo, con tutte le risorse che abbiamo". Di intelligence elettronica ma anche, ovviamente, umana. Il Viminale si attende proteste nei porti di Trieste e probabilmente di Genova, con blocco dei cancelli attuato però più da manifestanti esterni che dai lavoratori, che si limiteranno ad incrociare le braccia. Le forze dell’ordine si limiteranno a monitorare le proteste, senza cercare di sgomberare i blocchi, ma è chiaro che questo non potrà durare più che qualche giorno: se i blocchi permarranno lo scontro sarà inevitabile anche perché la linea di Draghi è chiara: sul Green pass non si torna indietro. E le forze dell’ordine, che vogliono garantire il diritto a manifestare, saranno chiamate a far rizpettare la legge. Grande attenzione viene posta su possibili azioni di blocco – utilizzando in primis Tir e camion che potrebbero rallentare fino a fermarsi – di autostrade e tangenziali oltre che su azioni dimostrative su obiettivi poco presidiati come le farmacie ...

© Riproduzione riservata

Stai leggendo un articolo Premium.

Sei già abbonato a Quotidiano Nazionale, Il Resto del Carlino, Il Giorno, La Nazione o Il Telegrafo?

Subito nel tuo abbonamento:

Tutti i contenuti Premium di Quotidiano Nazionale oltre a quelli de Il Giorno, il Resto del Carlino, La Nazione e Il TelegrafoNessuna pubblicità sugli articoli PremiumLa Newsletter settimanale del DirettoreAccesso riservato a eventi esclusivi
Scopri gli altri abbonamenti online e l'edizione digitale.Vai all'offerta

Iscriviti alla newsletter.

Il modo più facile per rimanere sempre aggiornati

Hai già un account?