Operai edili al lavoro (Imagoeconomica)
Operai edili al lavoro (Imagoeconomica)

Alessandria, 13 ottobre 2021 - Anche oggi si sono registrati incidenti mortali sul lavoro. Questa mattina nell'Alessandrino un operaio di 54 anni, Antonello Lupo, ha perso la vita precipitando da una passerella. L'incidente è avvenuto in un'azienda che produce compensati e pannelli in legno, la Ilb di Coniolo Monferrato. La vittima, originaria di Vercelli, si occupava di trinciaggio del legno e stava finendo il turno di notte, nell'effettuare un controllo su una passerella è caduto da un'altezza di circa tre metri. Carabinieri e Spresal stanno cercando di capire se l'uomo abbia avuto un malore, e quindi sia caduto, o abbia perso la vita per il forte impatto a terra. Sotto esame anche i filmati delle telecamere di sicurezza dello stabilimento. I sindacati Feneal Uil, Filca Cisl e Fillea Cgil hanno proclamato uno sciopero di 8 ore domani, con presidio davanti alla fabbrica. La Cgil: "È il terzo grave incidente, che vede coinvolta questa azienda in meno di tre anni, di cui due mortali. Crediamo sia necessario affermare con forza la necessità di fermare questa strage quotidiana e di accendere un riflettore su realtà dove accadono frequentemente incidenti che evidentemente tali non possono più essere considerati".

Sempre oggi un 48enne è morto in un cantiere a Caerano San Marco, in provincia di Treviso. La vittima, originaria di Pieve del Grappa, è morta per trauma cranico. Da chiarire la dinamica dell'incidente: secondo il sito del Gazzettino.it, l'uomo è morto perdendo l'equilibrio e sbattendo la testa su uno spigolo di un bidone. Secondo l'agenzia Ansa invece l'operaio edile sarebbe stato travolto da un pesante pannello in metallo. Indagano gli operatori del Suem, lo Spisal e i carabinieri.

Nel pomeriggio grave incidente a  in una ditta di marmi a Cavenago d'Adda, nel Lodigiano: un operaio di 51 anni è rimasto schiacciato sotto una pressa mmentre effettuava la manutenzione. L'uomo non è dipendente dell'azienda ma di una ditta che effettua manutenzione è stato trasportato in elisoccorso al Policlinico San Matteo di Pavia dove ora si trova in prognosi riservata. 

Nella zona produttiva di Cividale del Friuli (Udine), sempre nel pomeriggio, un autotrasportatore di 50 anni è caduto rovinosamente dal proprio camion. L'uomo, uno straniero, ha riportato un grave trauma cranico per il quale è stato intubato sul posto dall'equipe medica dell'elicottero sanitario Fvg.

All'ospedale di Careggi, Firenze, dopo settimane di ricovero per i traumi e le lesioni subiti in un incidente sul lavoro, è morta una donna di 58 anni di Scandicci. La vittima il 2 settembre era stata travolta da un pancale nel magazzino dell'azienda dove lavorava.

Ieri pomeriggio aveva perso la vita un operario 50enne nell'area del viadotto Ritiro, a Messina. La vittima era un dipendente della ditta Toto costruzioni: è stato travolto da una barriera New Jersey mentre la stava scaricando. Le dinamiche dell'incidente sono in fase di accertamento.

Riguardo alla sicurezza sul lavoro il ministro Andrea Orlando ha assicurato: "Sta per arrivare un provvedimento che dà una prima risposta, frutto anche di una interlocuzione con le organizzazioni sindacali. Finalmente riusciremo a costruire una banca dati unica, che è il presupposto per realizzare la qualificazione delle imprese". Orlando, intervenendo all'evento 'Welfare e Patronato, confronto tra Cisl e Ministero del Lavoro, l'azione e la prospettiva del patronato', ha spiegato che si tratta di un "primo step", e la questione infatti dovrà "essere implementata, ma questo tema non può essere affrontato solo con i titoli sui giornali. Noi paghiamo oggi le scelte e gli investimenti non fatti molto tempo fa. Non lavoriamo per risultati immediati ma per il lungo periodo. Dobbiamo fare un lavoro molto serio per raccogliere i frutti in maniera strutturale", ha concluso.