Polizia stradale e vigili del fuoco sul luogo dell'incidente (Ansa)
Polizia stradale e vigili del fuoco sul luogo dell'incidente (Ansa)

Torino, 15 settembre 2019 - Drammatico incidente stamani sull'autostrada Torino-Pinerolo. Padre e figlia di sei anni sono morti nell'incendio della loro auto all'altezza del Comune di Piscina. A dare l'allarme è stata la moglie e madre delle vittime, che seguiva i familiari a bordo di un'altra vettura con l'altra figlia di appena 4 mesi. Ha tentato di salvarli ma le fiamme erano troppo alte. E' stata portata in ospedale in stato di choc. 

Secondo una prima ricostruzione dei fatti, la Mini d'epoca ha preso fuoco dopo essere stata tamponata sulla corsia d'emergenza. Giuseppe Pennacchio, 42 anni, e la sua bimba, Nicole, sono rimasti intrappolati nella lamiere: non ce l'hanno fatta. A pochi metri di distanza viaggiava un'altra Mini d'epoca, con a bordo il resto della famiglia: andavano tutti a un raduno di auto storiche. Anche la Yaris che ha tamponato la Mini si è incendiata, ma il conducente, un uomo di 55 anni, è riuscito a mettersi in salvo: ora è ricoverato. 

La macchina, con a bordo la moglie del 42enne, non è stata coinvolta nell'incidente, ma la donna ha assistito allo scontro e ha tentato invano con la forza della disperazione di salvare il marito e la figlioletta. Le fiamme le hanno bruciato parte della capigliatura ma lei non ha potuto fare nulla se non dare l'allarme. 

L'impatto è avvenuto poco dopo le 8.30, prima dell'uscita di Riva di Pinerolo in direzione di Pinerolo, all'altezza del km 24. Un tratto di autostrada è stato chiuso con uscita obbligatoria a Piscina, al km 19,7.