31 gen 2022

Pordenone, suv travolge auto e fugge: morte due ragazze, gravi due bimbe

Conducente del suv arrestato con accusa di omicidio stradale: era scappato dopo lo scontro. Le piccole ricoverate all'ospedale di Udine. Coinvolta anche una terza auto

featured image
Incidente Pordenone: le auto e le due vittime

Roma, 31 gennaio 2022 - Tragedia in strada in Friuli Venezia Giulia. Due giovani donne, parenti tra loro, di 21 e 25 anni, residenti a Mareno di Piave e Conegliano (Treviso), sono morte nel tamponamento di un'auto avvenuto nella tarda serata di ieri, lungo la A28, a Villotta di Chions (Pordenone). Secondo quanto appreso, la macchina è stata violentemente urtata da un fuoristrada, che precedeva ad alta velocità e, dopo l'urto, si è ribaltato. Il conducente, un cittadino bulgaro, residente a Pordenone, è uscito indenne dall'auto, nonostante il forte urto, ed è fuggito, ma è stato individuato alcune ore dopo dalle forze dell'ordine e arrestato, con l'accusa di omicidio stradale.

Approfondisci:

Incidente Pordenone, l'arrestato ai domiciliari. Analisi sulle tracce di sangue

Le vittime sono due cugine, Jessica Fragasso,  di 20 anni, residente a Mareno di Piave (Treviso), e Sara Rizzotto, di 26, di Conegliano (Treviso). Sono stati proprio i genitori, con un motociclista di passaggio, a lanciare l’allarme. A bordo della Panda c’erano anche le due figlie di Sara Rizzotto, che hanno due anni e mezzo e quattro mesi.

Sono state ricoverate all'ospedale di Udine: la più piccola è in prognosi riservata. Nell'incidente è stata coinvolta anche una terza auto la cui conducente, sotto choc, ha lanciato l'allarme.

L'autostrada in direzione di Conegliano è rimasta chiusa per alcune ore. Sul posto Polizia, Vigili del Fuoco e l'elisoccorso. Si cerca di chiarire quanto accaduto. 

La mappa

© Riproduzione riservata

Iscriviti alla newsletter.

Il modo più facile per rimanere sempre aggiornati

Hai già un account?