I bonus pubblici per beni e servizi saranno erogati come il cashback, sulla piattaforma PagoPa. Dunque vi si potrà accedere tramite quell’app e ricevere così il rimborso direttamente attraverso l’infrastruttura digitale. Con un emendamento del Pd al decreto Recovery approvato dalla Commissione Bilancio della Camera, nell’ambito della conversione in legge del decreto per l’attuazione del Pnrr, è prevista infatti la possibilità di erogazione dei bonus per beni e servizi anche attraverso la nuova piattaforma se il pagamento è stato effettuato con uno strumento tracciabile. È un sistema che poggerà sull’infrastruttura "Centro Stella" dei pagamenti elettronici, che PagoPa implementerà con questo obiettivo e che sarà un volano anche per altri servizi.

D’ora in poi le Pubbliche amministrazioni potranno scegliere di ricorrere alla nuova piattaforma e i cittadini beneficiare dei bonus in modo facile, direttamente al momento dell’acquisto del bene o del servizio. Un altro emendamento al dl Recovery della Lega, ha invece aumentato di 100 milioni di euro il Fondo per il Turismo. Intanto il premier Mario Draghi conferma che il governo è sulla strada giusta per centrare i 51 obiettivi del Pnrr da realizzare entro fine anno. "Sono in larga parte già acquisiti", ha detto.