Nato l’1 novembre 1942, Larry Flynt nel 2003 è stato inserito al primo posto nella classifica di Arena delle 50 persone più influenti nel porno. La sua fortuna iniziò con la crisi petrolifera del 1973: dopo aver aperto bar offrendo spettacoli con ballerine nude, trasformò la newsletter dei suoi Hustler Club in una rivista nazionale con contenuti erotici. Dal 1978 Flynt è stato costretto a vivere sulla sedia a rotelle: il 6 marzo, durante un processo per oscenità, fu ferito gravemente da un suprematista bianco. Elettore dem, è stato protagonista di scontri con la destra religiosa Usa e anche oppositore della prima ora di Donald Trump: ha pure prodotto The Donald, un film porno parodia dell’ex residente Usa, e ha offerto 10 milioni di dollari a chi porterà prove che conducessero al suo impeachment.