Il WWF ha ’composto’ musica, combinando

il canto delle balene megattere con l’intelligenza artificiale. "Anche le balenottere cantano – spiega Laura Pintore, naturalista, esperta di cetacei

del WWF – ma coprono frequenze diverse, più basse. Quella comune, l’unica presente nel Mediterraneo, è sicuramente disturbata

e disorientata dal rumore delle navi". Intanto rioparto il progetto

’Le vele del Panda’,

"con una flotta di barche a vela su cui organizziamo crociere

di ricerca. Il turista passa una settimana con noi a cercare balene e delfini".